Seguici su:    
Top

In Giappone, sotto l’area metropolitana di Tokyo…

Tempo di lettura 1′

…il più grande sistema sotterraneo del mondo per il controllo delle inondazioni!

Tokyo sorge su un’area situata al di sotto del livello del mare, in una pianura attraversata da numerosi sistemi fluviali, e da sempre deve affrontare il grosso problema delle alluvioni che si verificano durante la stagione delle piogge e dei tifoni.

Si è pensato così di realizzare un grande sistema sotterraneo per proteggere la più grande metropoli del mondo.

Un’opera d’ingegneria moderna davvero eccezionale: un progetto ambizioso, situato a circa 32 km dal centro di Tokyo, iniziato nel 1992 e terminato nel 2006.

Ufficialmente chiamato “Metropolitan Area Outer Underground Discharge Channel“, oppure G-Cans Project, è un immenso tunnel sotterraneo per il controllo delle inondazioni.

Da cosa è composto?

Un sistema di gallerie in cemento armato posizionato a 50 m di profondità, che si compone di cinque silos di contenimento in cemento, alti 65 metri e con un diametro di 32 metri, collegati da oltre 6 km di gallerie.

A completare l’opera un grande serbatoio di accumulo d’acqua, detto il “Tempio sotterraneo”, alto 25 metri per 177 m di lunghezza e 78 m di larghezza, sostenuto da 59 massicci pilastri collegati a una serie di pompe da 10 MW, capaci di pompare fuori fino a 200 tonnellate di acqua.

cattedrale tokyo

Ciascuno dei silos, collocato vicino a un fiume diverso, nel momento in cui si verifica un’esondazione, assorbe l’acqua in eccesso (che diversamente inonderebbe tutta l’area circostante) e la incanala nei tunnel sotterranei fino al “Tempio”, il serbatoio di stoccaggio dove viene trattenuta fino a quando il livello dell’acqua nei fiumi inizia a scendere.

Successivamente, una volta rientrata l’emergenza, l’acqua viene pompata nel fiume Edogawa.

G-CANS rappresenta indubbiamente un capolavoro d’ingegneria davvero di enorme impatto, uno dei più ambiziosi sistemi di controllo delle inondazioni mai progettati e, si pensi, che è completamente invisibile agli occhi degli abitanti di Tokyo, a conferma di quanto l’ambiente interrato, in mancanza di spazio, diventi l’unica soluzione praticabile.

Un’opera ingegnosa, che ha assunto una notevole connotazione anche a livello turistico.

Le sue sembianze, infatti, che ricordano un’immensa cattedrale ultramoderna dagli spazi sconfinati, l’hanno consacrata come vera e propria attrazione turistica e come originale location per film, spettacoli e altro.

cattedrale tokyo bis
progettista

Sei un progettista?

La migliore soluzione
di impermeabilizzazione
per i tuoi progetti?
Parliamone insieme.

privato

Sei un privato?

Hai problemi
di infiltrazioni?
Chiedici un consiglio
senza impegno.

I Prodotti suggeriti

Membrana Amphibia

E’ una membrana impermeabile PRE-GETTO, reattiva al contatto con l’acqua, AUTO-RIPARANTE, AUTO-SIGILLANTE e AUTO-AGGANCIANTE al calcestruzzo.

È composta da un manto continuo polimerico multistrato, con funzionalità differenziata per una totale tenuta stagna delle strutture interrate dalle infiltrazioni d’acqua.

BiMortar

Quattro prodotti che offrono un mix di soluzioni per interventi veloci finalizzati a una completa impermeabilizzazione.

Semplici da utilizzare, multifunzione, garantiscono un’ottima impermeabilità ed elevate prestazioni meccaniche anche in spinta idraulica negativa.

Sistema Biflex

E’ una combinazione di elementi impermeabili per il trattamento dei giunti e delle fessure.

Composto da un NASTRO ELASTICO a base di polimeri elastomerici TPE e da un ADESIVO EPOSSIDICO bi-componente.

Plastivo

Rivestimenti impermeabili ad elevata deformabilità e versatilità d’impiego.

Ideali per l’impermeabilizzazione di superfici sottoposte a spinta idrostatica sia positiva che negativa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE