Seguici su:    
Top

Tecnologia in cantiere e impermeabilizzazione

Da una recente indagine emerge come oltre mediamente il 50% dei professionisti che lavorano abitualmente nel settore dell’impermeabilizzazione utilizzino regolarmente in cantiere le nuove tecnologie prevalentemente per il consulto di schede tecniche (78%) ed email (l’80% legge le email, prevalentemente con cadenza variabile da mezz’ora a due ore) soprattutto in orario lavorativo ed in modo continuativo nel corso della giornata.

Più bassi i dati, per il momento, riferiti al consulto di schemi di posa e alla visualizzazione di filmati di posa ma sicuramente sono tool che diverranno, in futuro, modalità di comunicazione sempre più in crescita e condivise. 

La concorrenza fa sì che anche i tempi di evasione richieste si stiano riducendo, sia attraverso la selezione degli intermediari (specie se non adeguati) sia attraverso il processo di ricerca delle informazioni e la tempistica di risposta.

Oggi, per fare un esempio, per risolvere un problema di impermeabilizzazione si fa un’indagine in internet già nel 20% dei casi rivolgendo la propria attenzione ai canali “tradizionali” solo (si fa per dire) nell’80% dei casi ovvero attraverso il proprio distributore di fiducia, il passaparola o l’artigiano di riferimento.

In questo senso, il mercato della ristrutturazione, fa poi emergere un protagonista indiscusso e finora mai considerato: il privato.

Quest’ultimo sceglie, si informa e comunica e, potendo, pretende un canale di comunicazione più al suo livello quale appunto è la posta elettronica e la scheda tecnica dei prodotti e dei materiali che poi andrà a scegliere.

Ecco perché emerge, sempre dalla stessa indagine in un campionario significativo di professionisti intervistati, che nella maggioranza dei casi (almeno il 30%) si rivolgono i propri servizi soprattutto ai privati con tutte le complicazioni del caso: richieste fuori standard, risposte necessarie in tempo reale, servizi su misura, flusso di informazioni semplice e continuo, informazioni chiare.

 

Tempo di lettura 1′

progettista

Sei un progettista?

La migliore soluzione
di impermeabilizzazione
per i tuoi progetti?
Parliamone insieme.

privato

Sei un privato?

Hai problemi
di infiltrazioni?
Chiedici un consiglio
senza impegno.

I Prodotti suggeriti

Membrana Amphibia

E’ una membrana impermeabile in PRE-GETTO, reattiva al contatto con l’acqua, AUTO-RIPARANTE, AUTO-SIGILLANTE e AUTO-AGGANCIANTE al calcestruzzo.

È composta da un manto continuo polimerico multistrato, con funzionalità differenziata per una totale tenuta stagna delle strutture interrate dalle infiltrazioni d’acqua.

Progettare l’impermeabilizzazione degli interrati con il BIM

Il settore delle costruzioni sta avanzando verso un mercato sempre più digitalizzato e industrializzato, spingendo le aziende alla ricerca di soluzioni al passo con i tempi e con la domanda.

Volteco H2Out è il network cui sono iscritte le imprese specializzate che hanno effettuato un percorso formativo ed esperienziale sulle tecnologie e sulle metodologie applicative dei prodotti VOLTECO.