Seguici su:    
Top

L’impermeabilizzazione degli ambienti interrati in Italia

E’ stato stimato che il costo per impermeabilizzare un immobile (in caso di nuovi edifici) vale mediamente 2-3% del costo totale dell’immobile stesso.

Inoltre eventuali successivi interventi per riparare rendono assolutamente anti-economico qualsiasi risparmio in tal senso, specialmente se si vive in presenza di acqua nel sottosuolo (costante o fluttuante).

Stimare i costi per re-impermeabilizzare una struttura interrata è quanto mai difficile perché troppe sono le variabili e gli imprevisti quando si interviene su una struttura esistente.

Senza considerare che non si hanno mai le informazioni complete sul pregresso della struttura stessa.

E’ evidente però che il potenziale mercato per le re-impermeabilizzazioni è assolutamente rilevante tenuto conto che il 43% degli edifici privati in Italia ha un interrato.

A questo si possono aggiungere gli edifici pubblici che hanno circa il 31% di quota con interrati annessi. 

In questo contesto edilizio è fondamentale considerare alcune importanti variabili:

  • Anzianità e condizione degli edifici in Italia:

il 78% degli edifici sono stati realizzati prima del 1981 e lo stato degli stessi viene definito per oltre il 30% dei casi “mediocre” o “pessimo” (fino al 5% degli edifici costruiti in questo periodo)

 

  • Urbanistica:

    il contesto urbano italiano è caratterizzato molto spesso da centri storici piccoli, caratterizzati da scarsità di magazzini di disbrigo per le attività commerciali piuttosto che da parcheggi.

    In questo contesto si nota una costante carenza di progetti su periferie e mezzi pubblici, rendendo molte volte conveniente intervenire nel recupero in centro (anche in verticale) anziché sviluppare modalità costruttive “orizzontali”

 

  • Sostenibilità:

    sempre più si sta affermando l’idea, anche sociale, di recuperare il patrimonio esistente (in particolare storico) anziché consumare suolo che, di fatto, sta diventando una risorsa non infinita.

Va infine sottolineato che un paese come l’Italia presenta un tasso di proprietà altissimo, attorno all’ 80%.

Da un punto di vista culturale quindi investire nel migliorare la propria abitazione è un elemento considerato necessario.

Il concetto di casa è infatti “solido” e non assume, come invece in altre culture quali quelle anglosassoni per fare un esempio, un significato di provvisorietà.

 

Tempo di lettura 1’10”

progettista

Sei un progettista?

La migliore soluzione
di impermeabilizzazione
per i tuoi progetti?
Parliamone insieme.

privato

Sei un privato?

Hai problemi
di infiltrazioni?
Chiedici un consiglio
senza impegno.

I Prodotti suggeriti

Membrana Amphibia

E’ una membrana impermeabile PRE-GETTO, reattiva al contatto con l’acqua, AUTO-RIPARANTE, AUTO-SIGILLANTE e AUTO-AGGANCIANTE al calcestruzzo.

È composta da un manto continuo polimerico multistrato, con funzionalità differenziata per una totale tenuta stagna delle strutture interrate dalle infiltrazioni d’acqua.

BiMortar

Quattro prodotti che offrono un mix di soluzioni per interventi veloci finalizzati a una completa impermeabilizzazione.

Semplici da utilizzare, multifunzione, garantiscono un’ottima impermeabilità ed elevate prestazioni anche in spinta idraulica negativa.

Sistema Biflex

E’ una combinazione di elementi impermeabili per il trattamento dei giunti e delle fessure.

Composto da un NASTRO ELASTICO a base di polimeri elastomerici TPE e da un ADESIVO EPOSSIDICO bicomponente.

Plastivo

Rivestimenti impermeabili ad elevata elasticità e versatilità d’impiego.

Ideali per l’impermeabilizzazione di superfici sottoposte a spinta idrostatica sia positiva che negativa.